Finanziamentipergiovani.it ci segnala alcuni approfondimenti relativi al mondo dell'imprenditoria, per tutti coloro i quali desiderano costruirsi una propria attività. Verranno toccati tutti gli argomenti relativi a questo mondo, con consigli pratici e con guide tecniche che faciliteranno la gestione della vostra società.

Il mercato finanziario è profondamente cambiato rispetto agli ultimi anni, grazie all'avvento dell'online che propone metodi di investimento alternativi rispetto ai canali tradizionali. I servizi di home banking hanno aumentato notevolmente la libertà di movimento degli investitori, che comodamente seduti sul divano del loro salotto possono cimentarsi in compravendite bancarie per provare ad incrementare il loro portafoglio.

Con la Legge di Stabilità 2016 si vogliono introdurre maggiori tutele per i possessori di partita Iva e diminuire le tasse che li riguardano. Le novità più rilevanti riguardano le assenze e i corsi di formazione. Si prevedono garanzie per la maternità e per la malattia.

Il termine franchising, ormai entrato nel linguaggio comune anche nel nostro paese, indica essenzialmente una partnership tra imprenditori al fine di promuovere la vendita di prodotti o di un marchio specifico.

Le agevolazioni per assunzioni del 2017 sono numerose, alle imprese che assumono e ai lavoratori che rispondono a determinati requisiti, sono destinati sotto forma di: bonus, crediti di imposta, incentivi, sgravi fiscali e contributivi. Valido in tutto il territorio nazionale.

In un momento economico particolare come quello che sta vivendo il nostro paese, è una scommessa impegnativa quella di aprire un’attività commerciale. Grossi investimenti, tanta burocrazia e moltissime incognite sulle possibilità di successo: questi sono a grandi linee i fattori con cui deve confrontarsi un neo imprenditore.

Il nuovo decreto sulle semplificazioni fiscali 2016 che il Governo ha in discussione, in attesa di approvazione, propone parecchie novità importanti; tra queste ci interessa evidenziare la cancellazione d’ufficio con comunicazione al contribuente, da parte dell’Agenzia delle Entrate, della partita Iva inattiva (comunemente chiamata “dormiente”) da almeno tre anni, senza applicare le sanzioni amministrative previste.

Aprire la partita Iva in Inghilterra a chi ha una buona idea lavorativa da sviluppare conviene per vari motivi, la burocrazia non esiste quasi per niente. Gestire la posizione che si ha con le imposte fiscali è molto semplice.

Le associazioni che intendono svolgere attività commerciale, devono chiedere l’attribuzione della Partita Iva presso l’Agenzia delle Entrate dove sono residenti. Dal momento che vengono costituite, devono depositare lo statuto e l’atto costitutivo.

In Spagna, il CIF ossia codice identificazione fiscale, corrisponde alla nostra Partita Iva, è composta da una lettera iniziale e da 8 numeri. Come in Italia, in Spagna le aziende e gli operatori commerciali devono possedere la Partita Iva Comunitaria per potere operare in ambito intracomunitario.

Come per tutte le altre attività commerciali o imprenditoriali e autonome, chi intende avviare un’attività agricola, presso l’Agenzia delle Entrate della Provincia dove risiede deve presentare una domanda per la richiesta della partita Iva agricola, della quale una volta che gli viene attribuita, non deve pagare nessun diritto annuale.

Mutui

  • Rendimento BTP: quali sono i valori che lo alterano?

    Rendimento dei BTP

    I BTP sono i Titolo di Stato Poliennali italiani che sono immessi sul mercato per fruttare della liquidità che consenta di finanziare il debito pubblico nazionale. Lo stato mette in vendita, sotto forma di obbligazioni, una parte del valore del paese. Con diverse scadenze possono essere di tre, cinque, dieci, quindici e trenta anni. Nel nostro paese è possibile acquistarli tramite un'asta organizzata dalla Banca Centrale d'Italia, due volte all'anno. I Buoni del Tesoro Poliennali sono a tutti gli effetti un certificato di debito, che scadono almeno dopo tre anni.

     
  • Telemutuo: capostipite per i mutui online

    Quando si decide di acquistare una casa, la prima cosa da fare è scegliere la tipologia di mutuo che maggiormente rispecchi le esigenze e le disponibilità economiche dell’acquirente. Soprattutto per un giovane, la scelta del mutuo deve essere ponderata e adoperata con cura.

Copyright 2015 - Powered by ElaMedia Group - Partita IVA 12238581008

GDPR e Cookie Privacy. Questo sito utilizza solo Cookies tecnici (necessari al suo corretto funzionamento). La prosecuzione della navigazione o l’accesso a qualunque sezione del sito senza avere prima modificato le impostazioni relative ai Cookies verrà interpretata come accettazione implicita alla ricezione di Cookies dal sito stesso.