La regione Lombardia ha emanato un nuovo bando di finanziamenti, per favorire e stimolare l’imprenditoria lombarda, allo scopo specifico di sostenere l’avviamento di nuove attività lavorative e di autoimpiego.

Per maggiori informazioni riguardo finanziamenti di altre regioni, vi invitiamo a fare un giro sul nostro sito dove potrete trovare incentivi e bandi per tutte le regioni italiane. Ad esempio finanziamenti per la regione Liguria, Calabria, Lazio e molte altre.

Linea Imprendo: finanziamenti della regione Lombardia

Linea Intraprendo è denominato il nuovo bando che la Direzione Generale Sviluppo Economico dedica alle Start Up. I finanziamenti di 15 milioni di euro per il bando, provengono da fondi Europei, statali e regionali. Le domande possono presentate dalle 12 del 15/09/2016 fino all'esaurimento delle risorse e comunque non oltre dicembre 2020.

A chi è rivolto il bando Linea Intraprendo

La regione Lombardia intende favorire il bando Linea Intraprendo con finanziamenti della regione Lombardia ai giovani sotto i 35 anni, alle donne e uomini over 50 in stato di disoccupazione e imprese che abbiano un elevato grado di innovatività e tecnologia.

I soggetti ammessi alla presentazione delle domande sono:

  • Micro, piccole, medie imprese iscritte da non oltre 24 mesi al Registro delle Imprese con sede operativa, da dimostrare con visura camerale, in Lombardia.
  • aspiranti imprenditori
  • liberi professionisti in forma singola, ed aspiranti, attivi da non oltre 24 mesi;

Il bando per i soggetti sopraindicati prevede:

  • finanziamento agevolato a tasso zero e contributo a fondo perduto a partire da 25.000 euro fino a 65.000 euro;
  • aiuti per progetti ammissibili dal 60% al 65% del costo totale;

Si possono richiedere informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sostegno alle imprese Lombarde

La regione mette a disposizione finanziamenti della regione Lombardia a favore delle imprese Lombarde tramite bandi regionali, nazionali ed europei, si suddividono in:

  • indiretti 
  • diretti attraverso la partecipazione a bandi comunitari
  • diretti, attraverso i fondi strutturali

inanziamenti della Regione Lombardia

Finanziamenti diretti tramite i programmi comunitari: l’Antenna Europe Direct della Regione Lombardia promuove e diffonde i Programmi europei 2014-2020 della Commissione europea, tramite le varie Direzioni generali, ciascuna delle quali è responsabile di compiti o ambiti specifici.
I finanziamenti sono distribuiti sulla base di Programmi e sottoprogrammi. Per accedervi è necessario individuare il settore di riferimento di un determinato programma.

I bandi per la realizzazione dei programmi attraverso inviti a presentare proposte di progetto, sono pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale dell’UE.

Indiretti tramite intermediazione: gestiti da intermediari: banche, istituzioni creditizie, fondi d'investimento con lo scopo d'incrementare il volume di credito e l’accesso al credito delle piccole e medie imprese.

Strumento europeo di microfinanza permette alle imprese in difficoltà o a lavoratori precari di accedere a un microcredito inferiore a 25.000 euro.

Indiretti tramite i fondi strutturali

Il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2014-2020 della Regione Lombardia (POR FESR 2014-2020), rientra nel suddetto piano e mette a disposizione finanziamenti per 970,4 milioni di euro, di cui 485,2 di provenienza Unione Europea.

Lo scopo è incentivare la crescita e la competitività delle imprese con i seguenti obiettivi:

  • Incentivare la ricerca e l'innovazione.
  • Migliorare l'accesso al credito per le piccole e medie imprese.
  • Promuovere l'efficienza energetica e la mobilità urbana sostenibile.
  • Estendere e ampliare il servizio di banda ultra larga e accesso veloce.
  • Sostenere la riqualificazione di aree urbane.
  • Promuovere l'attrattività del patrimonio culturale e naturale.
  • Sostegno agli imprenditori
  • Ripresa occupazionale.

OCM Vino: finanziamenti a fondo perduto

OCM Vino è un contributo a fondo perduto per le imprese produttrici di vino. Quest’anno il bando ha suscitato molto interesse per via dell’agevolazione dei contributi a fondo perduto pari a ben il 50% delle spese ammissibili.

Si prevede una riapertura del bando che per questo 2019 ha accettato la presentazione delle domande fino allo scorso 25 settembre 2018.

I beneficiari del bando sono rappresentati da:

  • Tutte le organizzazioni professionali, a patto che abbiano, fra i loro scopi, la specifica promozione dei vari prodotti agricoli;
  • Tutte le organizzazioni produttrici di vino;
  • Tutte le associazioni di organizzazioni e produttori di vino;
  • Tutte le organizzazioni interprofessionali;
  • Tutti i consorzi di tutela;
  • Tutti i produttori di vino;
  • Tutti i soggetti pubblici, con relativa esperienza nel settore del vino e nel settore della promozione di prodotti agricoli;
  • Tutte le associazioni temporanee di scopo e di impresa;
  • Tutti i consorzi o le associazioni ma anche le società cooperative e le fondazioni;
  • Tutte le reti di impresa

prestiti non finalizzati

L’OCM Vino è una misura che concede dei finanziamenti e dei contributi ai Produttori Vitivinicoli. Questa, in Italia, opera con dei bandi annuali che sono emessi dal Ministero per le Politiche Agricole e dalle diverse Regioni o Province Autonome, con dei finanziamenti della regione Lombardia a fondo perduto. Per quanto riguarda i possibili interventi, sono spese ammissibili:

  • Le azioni in materia di relazione pubblica, di promozione e di pubblicità;
  • La partecipazione alle manifestazioni, alle fiere ed alle esposizioni con importanza internazionale;
  • Le campagne di informazione, in special modo quelle sui sistemi della denominazione di origine, quelle delle indicazioni geografiche e quelle della produzione biologica che sono vigenti nell'Unione;
  • Gli studi per valutare la qualità dei risultati delle azioni relative a informazione e promozione. Di cui, quest’ultima, potrà riguardare:
  1. I vini con denominazione di origine protetta;
  2. I vini con indicazione geografica protetta;
  3. I vini spumanti di qualità;
  4. I vini spumanti di qualità aromatici;
  5. I vini con indicazione di varietà.

Novitá 2021 sui finanziamenti della Regione Lombardia

finanziamenti della Regione Lombardia continuano ad essere considerevoli e rivolti ad una vasta platea di soggetti, compresi i giovani, considerati, da un lato, soggetti capaci di innovare e attivare nuove energie imprenditoriali e, dall'altro, anche soggetti maggiormente in difficoltá per entrare o rimanere nel mondo del lavoro. Da qui varie iniziative molto interessanti della Regione Lombardia e relativi finanziamenti rivolti appunto ai giovani, attraverso cui avviare o rinnovare la loro attivitá imprenditoriale in alcuni settori economici.

Interessante risulta, ad esempio, il bando "Smart Money" che elargisce finanziamenti a fondo perduto sia per Start Up che per giovani che mirassero all'avviamento di un'impresa innovativa. I beneficiari di tali fondi sono appunto delle Start Up di piccole dimensioni, aventi sede in Lombardia o comunque in Italia, costituite da non oltre 24 mesi e iscritte nella sezione speciale del Registro delle Imprese. Una delle poche condizioni per ottenere questi finanziamenti è che tali imprese non siano attive nel comparto dell'agricoltura primaria, pesca oppure acquacoltura.

colloquio di lavoro social recruiting buone pratiche

Per quest'ultimo settore, in effetti, sono state previste altre iniziative apposite, tra cui anche un bando per nuove imprese agricole giovanili. In particolare, possono effettuare richiesta di finanziamenti i titolari di imprese agricole individuali oppure i rappresentanti legali di societá agricola di persone o cooperativa. Comunque, i beneficiari devono essere giovani agricoltori che intendono insediarsi in una piccola o media impresa. I finanziamenti della Regione Lombardia sono offerti come premi di primo insediamento e si differenziano in base all'ubicazione dell'azienda.

Nello specifico, un premio di 40.000 Euro è fornito a quelle imprese situate in zone svantaggiate, mentre un altro arriva a 50.000 Euro invece per quelle poste in aree svantaggiate di montagna. Le domande relative possono essere effettuate per via telematica, compilando un apposito form. Le informazioni relative a questo bando, cosí come di altri rivolti ai giovani in diversi settori economici, possono rintracciarsi sulla pagina internet della Regione Lombardia, nell'area "giovani" e poi "bandi e opportunitá".

Speriamo di avervi chiarito tutto sui finanziamenti della Regione Lombardia.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Altri articoli che potrebbero interessarti

730 precompilato: ecco come cambia la dichiarazione dei redditi

730 precompilato

Come è normale che sia chiunque abbia degli introiti mensili deve puntualmente dichiarali annualmente al fine di poter pagare le dovute tasse ed eventualmente avere la possibilità di accedere a beni o servizi di favore. 

Partita IVA in Spagna: vediamo come gestire la cosa

In Spagna, il CIF ossia codice identificazione fiscale, corrisponde alla nostra Partita Iva, è composta da una lettera iniziale e da 8 numeri. Come in Italia, in Spagna le aziende e gli operatori commerciali devono possedere la Partita Iva Comunitaria per potere operare in ambito intracomunitario.