Nell'ambito del programma sviluppo del Sud Italia, la Commissione Europea ha previsto di cofinanziare il programma Obiettivo 1 relativo alla Regione Puglia. Per sostenere questo tipo di progetto, la Commissione ha previsto un finanziamento dai fondi strutturali pari a 2.639 milioni di euro. Vediamo qualcuno dei finanziamenti della Regione Puglia.

Finanziamenti turismo dalla Regione Puglia per le nuove imprese (controlla sempre il portale della Regione)

Il turismo è senza dubbio una delle attività più remunerative per quanto riguarda la Regione Puglia: per questo motivo è possibile accedere a dei finanziamenti per il turismo in Puglia, qualora si gestiscano imprese turistiche del genere di alberghi, motel, villaggi-albergo, residenze turistico-alberghiere, campeggi, villaggi turistici, agriturismo, affittacamere, case per vacanze. Per accedere a questi fondi per i residenti in Puglia, bisogna avere una serie di requisiti di legge stabiliti dal bando della Regione, in particolare di una solidità finanziaria già acquisita. Infatti, il finanziamento per la Regione Puglia copre solo una parte degli investimenti, il soggetto finanziato dovrà poi avere tutta una serie di mezzi economici necessari a coprire tutto il resto dei costi strutturali.

Imprenditoria femminile nella regione Pugliese: finanziamenti della Regione Puglia fondo perduto

Come per altre regioni, anche in Puglia esistono diverse agevolazioni per l'imprenditoria femminile, ovvero una serie di contributi e finanziamenti a fondo perduto o agevolati, a partire da 60.000 euro fino a un massimo di 400.000 euro. Per avere tutte le informazioni del caso, contattare il sito della Regione Puglia.

Finanziamenti a Bari: agevolazioni per le Imprese e il commercio

Chi ha bisogno dei finanziamenti della Regione Puglia, può rivolgersi alle agenzie Finatel: la società offre finanziamenti a bari per avere prestiti a tassi molto convenienti, in maniera rapida e a condizioni molto competitive, in alternativa ai normali prestiti bancari. Rivolge i suoi finanziamenti ai lavoratori dipendenti di Bari, oltre che a autonomi, liberi professionisti o pensionati.  Fra i servizi offerti da Finatel:

  • Finanziamenti a Bari fino a 50.000 Euro
  • Accordi con istituti bancari per tassi convenienti dai 12 fino a 120 mesi
  • Rate e tasso fissi
  • Sede agenzia prestiti a Bari
  • Erogazione rapida e a domicilio
  • Erogazione anche in 24 ore
  • Possibilità firme singole anche per coniugati
  • Assicurazione rischio vita, invalidità e licenziamento

Kema: prestito rimborsabile

Kema è un'agenzia specializzata in finanziamenti della Regione Puglia per dipendenti e pensionati a Bari e Provincia; i servizi sono offerti sia ai dipendenti pubblici che alle imprese private, ed in finanziamento per pensionati.

Citifin

Chi ha bisogno di finanziamenti a Bari può richiedere in maniera totalmente gratuita un preventivo di finanziamenti alle agenzie Citifin. Consultando il sito, è possibile compilare un modulo di richiesta preventivo e avere assistenza e consulenza da parte di una delle agenzie di finanziamenti a Bari Citifin.

Banche a Bari

I giovani che intendono entrare a far parte del mondo dell'imprenditoria giovanile sono i primi a recarsi presso le banche della propria città o presso istituti di credito affini per poter richiedere i soldi necessari alla realizzazione pratica dell'impresa. La nascita di un'azienda necessita inoltre di un luogo fisico dove poterla instaurare; ecco perché sono in molti quelli che, oltre a richiedere finanziamenti e prestiti specifici si affidano anche alla richiesta del mutuo.

Le banche sono ovviamente gli istituti di credito più importanti che offrono ai clienti diverse forme di pagamenti e tanti servizi di intermediazione bancaria. Le banche, che sono solitamente a carattere privato, sono controllate dalla Banca Centrale d'Italia e sono presenti su tutto il territorio nazionale.

Ogni città italiana dispone infatti di diverse banche che offrono mutui per giovani e varie tipologie di prestito; molte banche propongono inoltre tantissimi servizi online. Vi proponiamo alcune banche presenti a Bari, per aiutarvi a trovare la filiale con le condizioni di mutuo e prestito più congeniale alle vostre esigenze.

Banca popolare di Bari

La Banca popolare di Bari nasce nel 1960, quando venne aperto il primo sportello della Banca da Luigi Jacobini e da altri 76 soci, e propone diverse soluzioni di mutuo molto vantaggiose. C'è infatti l'offerta “Mutuo Valore Casa”, che prevede anche la polizza obbligatoria Protezione Mutuo di CNP Assurances, per tutelarsi da eventuali problemi futuri.

C'è il “mutuo opzione 3”, che ti offre la possibilità di scegliere tra tasso fisso o variabile dopo 3 anni, mentre per i primi tre anni è presente un tasso fisso. I giovani possono infine affidarsi al “Mutuo futuro 30”, che consente un allungamento del mutuo di trenta anni.

Banca Apulia

La Banca Apulia offre soluzioni di mutuo diverse tra loro e utili: per l'acquisto o la ristrutturazione della casa, per la sistemazione di un vecchio casale, per ampliare dei vani specifici dell'immobile, per la riqualificazione energetica dell'abitazione.

Novitá 2021 sui finanziamenti della Regione Puglia

financial 4560047 1280

Per coloro che fossero interessati ad ottenere dei finanziamenti della Regione Puglia, sono attive diverse iniziative che consentono di ricevere prestiti a fondo perduto oppure rimborsabili con interessi a tasso zero in vari settori economici. Particolarmente interessante, ad esempio, è il NIDI, un fondo della Regione Puglia per Nuove Iniziative d'Impresa e quindi per quelle piccole societá di recente costitutizione. Lo scopo di tale fondo è favorire l'autoimpiego di soggetti con difficoltá di accesso al mondo lavorativo.

Tali societá devono essere da costituire o costituite da meno 6 mesi ma non ancora avviate oppure nate da oltre 6 mesi ma in situazioni particolari. Queste, inoltre, devono essere costituite da giovani (tra i 18 ed i 35 anni) o donne o da disoccupati. Il sostegno finanziario è ripartito tra prestiti a fondo perduto oppure rimborsabili e le agevolazioni (dall'80% al 100%) variano in base al valore dell'investimento. I settori coinvolti sono diversi: dal manifatturiero a quello edilizio, dal turistico-ricettivo ai servizi, passando per istruzione, sanitá ed attivitá artistiche ed intrattenimento.

Ulteriori finanziamenti della Regione Puglia sono presenti anche con l'iniziativa "Resto al Sud 2021" a sostegno delle imprese del Mezzogiorno d'Italia ed in particolare della Puglia. Si possono richiedere prestiti a fondo perduto oppure a tassi particolarmente convenienti, i cui interessi sono pagati dall'ente statale Invitalia. Il bando è destinato a imprenditori di massimo 55 anni, per finanziamenti in attivitá produttive nei comparti, tra gli altri, dell'industria, del turismo, dei servizi alle imprese e alle persone, pesca e artigianato.

business
Tantissimi sono i finanziamenti della Regione Puglia per vari soggetti e in diversi settori economici. Destinato, ad esempio, a favorire la nascita e crescita di Start Up ad alto contenuto tecnologico per l'imprenditoria giovanile o femminile è il bando Smart&Start Italia. Le imprese destinatarie dei finanziamenti (in parte a fondo perduto ed in parte a tassi agevolati) devono essere piccole e costituite da massimo 60 mesi ed i settori coinvolti sono quelli della produzione di beni o erogazione di servizi, nell'ambito ad esempio dell'economia digitale e dell'intelligenza artificiale.  

Speriamo di esservi stati utili sui finanziamenti della Regione Puglia.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Altri articoli che potrebbero interessarti

A cosa serve il codice SAE

Il sistema bancario ha da sempre la necessità di classificare le attività delle imprese soprattutto nell’ottica di una valutazione sul merito creditizio e il fido; la classificazione bancaria delle imprese avviene tramite i codici RAE e SAE, sostituiti dal codice unico ATECO. I codici SAE sono basati su parametri oggettivi che identificano il livello di rischio e il credit score di un’impresa; poiché i codici RAE e SAE sono stati sostituiti dal codice ATECO, non è facile reperire o conoscere i codici SAE. 

Revocatoria fallimentare: ecco una guida completa

L’istituto della revocatoria fallimentare viene definito dal Decreto Legge n. 35/2005 e successive modifiche (D. lgs. n. 5/2006; D. lgs. n. 169/2007; D.Lgs. n. 83/2012 divenuto legge n. 134/2012, il D. lgs. n. 18/2015 e infine la Legge 2681/2017).