È davvero possibile fare soldi online? Le possibilità esistono, basta saperle sfruttare. 

E in queste situazioni, qualche euro in più può davvero fare la differenza. Ciò che tante persone cercano è un'attività secondaria, comoda e facile da gestire, possibilmente da casa, durante il tempo libero. Ed ecco che il Web può fare la gioia di chi desidera mettere da parte qualche soldino.

La soluzione è a portata di mano!

Esistono diversi modi per guadagnare somme extra online e uno di questi si chiama Oberlo, il portale che consente di importare migliaia di prodotti all'interno del proprio store Shopify e spedirli ai propri clienti. Oberlo è un intermediario che permette a chiunque di gestire le vendite tramite una dashboard costantemente aggiornata e ricca di informazioni relative alle vendite, ai guadagni e agli ordini ricevuti. Il termine che descrive quest'attività è dropshipping, una possibilità preziosa che Oberlo consente di apprendere anche a chi parte da zero, grazie alla mole di consigli, informazioni e tutorial dedicati. Ma andiamo per ordine. Chi desidera sfruttare i vantaggi di Oberlo deve iscriversi al servizio, scegliere il piano più adatto alle proprie esigenze, cercare i prodotti presenti nel database del sito o in quello di AliExpress e aggiungerli al proprio negozio online. Infine, il portale offre la possibilità di personalizzarli, aggiungendo un titolo e dei tag, oppure inserendoli in una determinata categoria. Oberlo riduce in maniera significativa i tempi necessari per aggiungere nuovi prodotti alla propria vetrina Shopify.

Cos'è il dropshipping?

Il dropshipping è un metodo che consente di vendere articoli ai propri clienti, senza la necessità di un investimento iniziale e senza dover gestire nessun magazzino. Chi conosce i fondamenti del marketing e desidera sfruttare le proprie abilità, non potrà che beneficiarne. Inoltre, con questo metodo è possibile dar vita a un'attività legata a una delle proprie passioni. Ad esempio, chi ama il bricolage o il fai da te può vendere articoli appartenenti a questa categoria; un appassionato di moda, invece, potrebbe avviare uno shop nel quale proporre i modelli di tendenza. E per conquistare il proprio pubblico è possibile ricorrere a tutorial online o ad articoli di blog che aumentino l'interesse intorno alle proposte in vetrina. Il dropshipping consente di raggiungere qualsiasi nicchia di mercato. 

Vendere le proprie fotografie sul Web

Il dropshipping non è l'unico modo per guadagnare in rete. Chi possiede un talento come la fotografia e sa usare discretamente Photoshop, potrebbe decidere di vendere le proprie foto a blog e giornali. Inoltre, non mancano le piattaforme (Foap è una delle più note, ma ve ne sono tante altre) che consentono di vendere i propri scatti e guadagnare su ogni singola fotografia. Per alienare le proprie creazioni sui siti di stock fotografico è importante utilizzare i tag corretti, così che gli utenti possano trovare facilmente le foto attraverso i moduli di ricerca online.

Diventare un influencer

Chi possiede una capacità dovrebbe sfruttarla. Che si tratti di moda, cucina o marketing, è possibile capitalizzare le proprie conoscenze grazie a uno strumento diffusissimo come Instagram. Basta creare un profilo e postare foto e contenuti interessanti. I guadagni sono possibili attraverso post sponsorizzati e takeovers e variano in base al numero dei followers. Il primo passo è capire come incrementare il proprio seguito, quindi potrebbe essere utile iscriversi a una delle piattaforme che mettono in contatto gli aspiranti influencer con i brand alla ricerca di un testimonial per i loro prodotti (SocialPubli, BranTube, Blog on Brands, Coobis, Virality, etc). Come si fa ad ottenere successo? La prima regola è essere coerenti, sia per quanto riguardo le tipologie di contenuti pubblicati, che gli argomenti trattati. Per guadagnare consensi è necessario guadagnarsi la fiducia della propria nicchia e per riuscirvi contano la coerenza e la bontà dei contenuti offerti.

Aprire un blog

Diventare un blogger è uno dei modi più semplici per soddisfare le proprie passioni e per guadagnare lavorando da remoto. In tanti lo fanno già, magari descrivendo i propri viaggi, oppure offrendo consigli culinari e ricette, parlando di automobili o pubblicando tutorial video relativi alle proprie sessioni di yoga. Il blogging consente di monetizzare in diversi modi: post sponsorizzati, link di affiliazione oppure attraverso l'aggiunta di uno store online con cui vendere prodotti. Sì, perché il blogging può essere complementare al dropshipping: descrivendo i propri articoli e offrendo informazioni relative all'uso che se ne può fare, sarà molto più semplice venderli ai propri lettori fidelizzati. Anche in questo caso la regola fondamentale è focalizzarsi su una nicchia ed esporre un problema, quindi offrire gli strumenti per risolvere quel determinato problema.

Verificare i negozi

Vi sono alcune applicazioni che potete scaricare attraverso un semplice click sul vostro Smartphone che offrono piccoli incarichi ed uno di questi è proprio quello che vi permette di verificare i negozi presenti nella vostra città.
Il nostro consiglio è quello di considerare questo mezzo se abitate in una grande città, ma nessuno vi vieta di farlo a prescindere.
Il tutto consiste nel verificare se nel negozio di riferimento una promozione risulta ben evidenziata, se un certo prodotto è o no esposto, se il personale risulta disponibile, preparato ed in grado di suggerire l’acquisto di un certo articolo o meno.
Le uniche istruzioni che dovete seguire sono quelle relative alle foto che dovete scattare secondo dei criteri ben precisi, rendendovi degli ispettori travestiti da potenziali acquirenti.
Attraverso questo tipo di attività vi sarà possibile guadagnare all’incirca 5 euro a compito, per questo il suggerimento di farlo in città in cui sono presenti vari marchi, dai più ai meno famosi.

Inventare app

banchiere europeo sta cercando dopo il suo investimento 73246

Questo è sicuramente uno dei suggerimenti che vi apparirà forse più banale, ormai tutti quanti conosciamo l’importanza che le varie applicazioni hanno nella nostra vita e nello svolgimento di compiti quotidiani: è grazie ad un’applicazione se riusciamo a pagare le tasse con un click, a conoscere il nostro saldo, ad ottenere degli sconti nei negozi che frequentiamo di più.
Naturalmente il suggerimento è tanto banale quanto difficile da realizzare per via del gran numero di applicazioni già esistenti ma se avete notato una lacuna e l’idea che avete avuto vi sembra sufficientemente vincente, allora varrà sicuramente la pena tentare.
Tranquilli, non vi servono particolari capacità poiché esistono ormai vari siti internet che vi aiutano a realizzarle passo dopo passo e saranno poi i Marketplace dei principali brand informatici ad aiutarvi a vederle (tenendo per sé il 30% del guadagno, indipendentemente dalla cifra).
Il nostro consiglio in questo caso è quello di fidarsi del proprio istinto e delle proprie intuizioni e soprattutto di ricordare che ogni azienda possiede delle procedure differenti ed è per questo che occorre vedere i regolamenti.

Tester

Se conoscete bene l’inglese non potete non approfittarne, molte società cercano infatti qualcuno che sia in grado di testare software per il computer, naturalmente si viene scelti di volta in volta sulla base delle esigenze del programma preso in considerazione, ma ciò non vi prima di offrirvi e accogliere le varie occasioni (quante esse siano) e approfittare delle ricompense.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Altri articoli che potrebbero interessarti

Tasse per la Partita IVA: scadenze varie elencate nel dettaglio

tasse per la partita iva

Con la Legge di Stabilità 2018 si prevede una parte destinata alle disposizioni tributarie per le imprese e alle partite Iva. Con essa si vogliono introdurre maggiori tutele per i possessori della stessa e diminuire le tasse che li riguardano.

Come funzionano le società cooperative per azioni

La normativa sulle cooperative, a oggi, non è esaustiva per cui il riferimento normativo è il Codice Civile nell’articolo 2519 in base al quale si applicano alle cooperative le disposizioni previste per le società per azioni e l’art. 2525 che stabilisce il valore nominale delle quote e delle azioni. Mentre, per quanto riguarda le cooperative con un numero di soci cooperatori inferiore a 20 e con uno stato patrimoniale non superiore a 1 milione di €, trova applicazione la disciplina compatibile con la costituzione delle S.r.l.